Advertisement
Vertice Euregio

A22, limite agli accessi

Ingressi cadenzati una volta superata la soglia massima di veicoli: la proposta di Kompatscher dopo il caos neve. “L’autostrada è sovraccarica”.
Advertisement

Non ci sono solo i grandi interventi come il tunnel del Brennero - oggi esposto alle incognite politiche e agli strali del M5s - per rendere più fluido e sicuro il traffico sull’A22. Ecco l’idea pratica illustrata da Arno Kompatscher, nel vertice di Bolzano seguito al caos per la nevicata di una settimana fa: “Una misura efficace - ha detto il Landeshauptmann - potrebbe essere quella di stabilire un limite massimo d’accesso ai veicoli sull’autostrada. Qualora questo limite venisse superato, scatterebbe un blocco che consentirebbe di immettersi in modo cadenzato, al ritmo di un veicolo ogni due minuti”.

 

Maggiore sicurezza

 

Di questo e di altro si è parlato nell’appuntamento a Palazzo Widmann, convocato dal presidente della Provincia di Bolzano alla luce del blocco della circolazione provocato dalla neve. Presenti il commissario del governo Vito Cusumano, gli assessori altoatesini Arnold Schuler e Daniel Alfreider, il governatore trentino Maurizio Fugatti, i vice-presidenti del Tirolo Ingrid Felipe e Josef Geisler, nonchè i vertici locali di Protezione civile, Autobrennero, Asfinag e Polizia stradale.

 

1022653_vertice_brennero1.jpg

Il vertice a Palazzo Widmann, sede della Provincia di Bolzano, sul traffico e la sicurezza lungo l’A22 e il passo del Brennero. Foto USP/mb

 

Oltre agli interventi a lungo termine, a partire dal passaggio da gomma a rotaia grazie al tunnel del Brennero, si è discusso delle misure pratiche e con possibili effetti nel breve periodo: vedi i controlli sulle attrezzature invernali dei tir, una comunicazione più efficace nei casi di emergenza ed un migliore coordinamento delle iniziative portate avanti in tema di viabilità fra Innsbruck, Bolzano e Trento.

Valutiamo un dosaggio del traffico in occasione delle emergenze annunciate: potrebbe essere utile fissare un tetto massimo e prevedere dei meccanismi per filtrare e dosare gli accessi già in pianura padana (Arno Kompatscher)

Kompatscher ha spiegato l’idea dell’accesso cadenzato: “Valutando di inserire un dosaggio del traffico in occasione delle emergenze annunciate, potrebbe essere utile fissare un tetto massimo e prevedere dei meccanismi per filtrare e dosare gli accessi già in pianura padana”. Durante il vertice è stato deciso che il tetto massimo di accessi verrà stabilito dall’apposito gruppo di lavoro già esistente all’interno dell’Euregio.

La vice-presidente del Tirolo, Ingrid Felipe, l’ha definita un “ottimo passo in avanti” e ha dichiarato la piena disponibilità a collaborare a un’iniziativa del genere, dal canto suo il governatore trentino Maurizio Fugatti ha rimarcato l’importanza di una “collaborazione con il Tirolo”.  

È un ottimo passo avanti, siamo disposti a collaborare (Ingrid Felipe, vicepresidente del Tirolo)

 

A22 sovraccarica

 

Il vertice trilaterale fra Alto Adige, Trentino e Tirolo è stato convocato a seguito dei gravi disagi alla circolazione stradale provocati dalla nevicata dello scorso fine-settimana. Analizzando i dati presentati dalla società che gestisce la A22 e dalle forze di polizia, è emerso che, come ribadisce il presidente Kompatscher, “la capacità dell’autostrada è stata ampiamente superata”

In un quadro che vede i transiti raddoppiati rispetto al 1990, i problemi sono stati acuiti - questa la valutazione fatta nell’incontro - dal divieto di transito notturno in Tirolo e dal fatto che, nonostante la forte nevicata in corso, ben 10.000 camion abbiano deciso di percorrere l’autostrada.

Advertisement

Verknüpfte Artikel

Bitte melden Sie sich an, um Kommentare zu verfassen.

Kommentare

Bild des Benutzers Hartmuth Staffler

Die Idee, bei einer Blockade der Autobahn den Fahrzeugen den Zutritt zu verwehren, erscheint auf den ersten Blick genial. Dann aber fragt man sich, wo die vielen Fahrzeuge bleiben sollen, wenn sie nicht auf die Autobahn dürfen. Bei der jüngsten Autobahnblockade war es zwar eine harte, aber nicht unlogische Maßnahme, die Autobahn in einen riesigen Parkplatz für rund 5000 Lkw und mehrere 10.000 Pkw zu verwandeln.

Advertisement